Firenze – i franchi tiratori

Fu una fulminea epopea quella dell’eroico franco tiratore, come il fiore di ciliegio esploso nella sua bellezza un istante prima di incontrare il suolo. Vi ricordiamo l’appuntamento di domani a Firenze coi ragazzi de La Fenice, proponendovi queste poche righe con cui Mario Carli, nel 1919, descrive l’Ardito Futurista; quanto bene si addicano ai giovani fiorentini dell’estate ’44, è evidente. Questo è ciò che chiamiamo Tradizione:

“Scugnizzo vestito di sole, che s’arrampica sul palcoscenico del mondo, squarcia il velario del futuro, fa crollare a caramboli le scene di cartapesta, insolentisce gli aristocratici delle barcaccie, prende a pernacchi i palchi dorati, e torna a squarciare la notte con lo schianto dei suoi canti guerrieri.”

Firenze FT

Leave a Response